Ricerche

Alexandra Elbakyan, la trentenne kazaka che ha reso disponibili milioni di articoli scientifici

1 minuti di lettura

di Patrizia Caraveo su Sturtupitalia

Sci-Hub.

Alexandra Elbakyan è un’esperta di informatica di origine kazaka poco più che trentenne che è diventata la bestia nera delle più grandi case editrici del mondo perché ha trovato il sistema per bucare la barriera del copyright

Per leggere l’articolo clicca qui https://startupitalia.eu/168162-20211222-alexandra-elbakyan-la-trentenne-kazaka-che-buca-il-copyright

Related posts
RicercheIntelligenza Artificiale

La transizione digitale e la nuova dimensione del lavoro

1 minuti di lettura
Home » Ricerche » La transizione digitale e la nuova dimensione del lavoro Lavoro e diritti nella rivoluzione di Internet. AA. VV.,… Condividi:Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)Clicca per condividere su Skype (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per inviare l'articolo via mail ad un amico (Si apre in una nuova finestra)
welfareRicerche

I datori di lavoro promuovono il benessere sul posto di lavoro

1 minuti di lettura
Home » welfare » I datori di lavoro promuovono il benessere sul posto di lavoro Un mondo post-pandemia ha bisogno di nuovi… Condividi:Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)Clicca per condividere su Skype (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per inviare l'articolo via mail ad un amico (Si apre in una nuova finestra)
Ricerche

La legge sul lavoro della Nuova Zelanda provocherà effetti a catena

1 minuti di lettura
Home » Ricerche » La legge sul lavoro della Nuova Zelanda provocherà effetti a catena di Sarah O’Connor, Financial Times, 10 maggio… Condividi:Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)Clicca per condividere su Skype (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per inviare l'articolo via mail ad un amico (Si apre in una nuova finestra)

Rimani informato! Non perdere tutte le news e ricerche, iscriviti alla nostra Newsletter!