Ricerche

The voice of the European workforce

1 minuti di lettura

Una ricerca Deloitte, attraverso il parere dei lavoratori, su come cambierà il mondo del lavoro europeo dopo la pandemia. Prima del lockdown solo per il 37% degli europei e per il 33% degli italiani era possibile lavorare in maniera smart, mentre per il 41% (sia in Europa sia in Italia) il proprio lavoro non poteva essere svolto in alcun modo da remoto. Per gli italiani i principali cambiamenti portati dalla pandemia nel proprio lavoro sono stati l’incremento di autonomia (43%) e una maggiore flessibilità della giornata lavorativa (45%). La fiducia data dai colleghi (35%) e dalla leadership (33%) è stato l’elemento chiave per superare le difficoltà del “remote working” durante il lockdown per gli italiani. Due dipendenti su tre, sia in Europa sia in Italia, si aspettano di lavorare da remoto più spesso del solito nella nuova normalità. La paura di dover lavorare più ore per la stessa retribuzione è una delle preoccupazioni principali per il post COVID-19 (32% in Europa vs 31% in Italia), seconda solo all’aumento della precarietà del lavoro (36% in Europa vs 32% in Italia).

Related posts
RicercheJobNews

Politiche del lavoro, Terzo settore, Coesione territoriale: estratto del PNRR

1 minuti di lettura
Home » Ricerche » Politiche del lavoro, Terzo settore, Coesione territoriale: estratto del PNRR Pubblichiamo un estratto del Piano Nazionale di Ripresa… Condividi:Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)Clicca per condividere su Skype (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per inviare l'articolo via mail ad un amico (Si apre in una nuova finestra)
FondazioneJobNewsRicerche

La funzione della contrattazione collettiva nelle catene produttive nazionali: la necessità di un patto di filiera

1 minuti di lettura
Home » Fondazione » La funzione della contrattazione collettiva nelle catene produttive nazionali: la necessità di un patto di filiera La Rivista… Condividi:Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)Clicca per condividere su Skype (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per inviare l'articolo via mail ad un amico (Si apre in una nuova finestra)
RicercheJobNews

INAPP: “Con i robot cresce l'occupazione, +50% nelle attività connesse"

3 minuti di lettura
Home » Ricerche » INAPP: “Con i robot cresce l’occupazione, +50% nelle attività connesse” I risultati dello studio “Stop worrying and love the… Condividi:Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)Clicca per condividere su Skype (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per inviare l'articolo via mail ad un amico (Si apre in una nuova finestra)

Rimani informato! Non perdere tutte le news e ricerche, iscriviti alla nostra Newsletter!